Il bosco

Non si può ammirare la natura per procura.

Winston Churchill

  • Natura
  • Il bosco

Non il bosco deve essere curato, bensì la relazione fra l’uomo e il bosco

Il bosco: insieme di alberi, collage di specie, arca di biodiversità, produttore di legname, fonte di ossigeno, polmone verde, manto paesaggistico, luogo di benessere? Tutto vero, ma molto parziale. Il bosco sfugge a qualsiasi nozione che la nostra mente si fa di ciò che potrebbe essere la sua essenza.

Quale essere vivente autonomo è qualitativamente non riducibile a un termine empirico di riferimento. Si riesce a capirne, perlomeno parzialmente, alcuni aspetti. Desidero trasmettere in modo possibilmente accessibile la complessità della foresta, con particolare attenzione alla nostra relazione con essa.

Continua a leggere

Essenziale per l’umanità, il bosco è caricato simbolicamente. La simbologia dell’albero e del bosco riempie biblioteche. In fiabe e leggende la foresta è spesso il luogo in cui ci si perde, in seguito di rinnovamento. Per tutto ciò, e non solo per ciò, il bosco non va lasciato ai tecnocrati.

I miei temi sono principalmente la salvaguardia delle foreste, le politiche forestali, la selvicoltura, gli effetti della distruzione del clima, la biodiversità, le riserve forestali, gli alberi monumentali, l’albero e il bosco interiori. Mi chiedo: a che punto siamo, cosa facciamo, e perché, dove andiamo, quali idee ci guidano?

Nonostante sia pervaso di mistero, le politiche forestali guardano al bosco come oggetto da gestire razionalmente. Nei documenti ufficiali è un’infrastruttura, una fonte di energia, macchina ecologica.

Si parla di strategie, funzioni, prestazioni. Indici ecologici devono dirci se funziona secondo le nostre aspettative. Negli anni si è affermato un pensiero linearmente concretistico, che oltretutto non considera la possibilità che avvenga l’imprevedibile. Mancano quasi del tutto i valori spirituali. Fra la popolazione è ancora assai radicato il pensiero del “bosco pulito”. Anche nella ricerca c’è poco sentimento, spiritualità, apprezzamento per la bellezza; ci si interessa piuttosto a quanto facciamo noi, non a quanto il bosco fa da sé. Cresce comunque il numero di coloro che apprezzano il bosco in sé, quale essere autonomo. Abbiamo un grande patrimonio di foreste, siamo fortunati.

Articoli di natura sul bosco

Cerca articolo

2018
Il bosco

Kultur und Politik - Wald wieder wahrnehmen

Kultur und Politik. Zeitschrift für ökologische, soziale und wirtschaftliche Zusammenhänge. N. 4/18. Le opinioni sulla politica forestale di chi ha praticato con gli scarponi a terra. Come è nata la Riserva forestale dell’Onsernone. In lingua tedesca.
2013
Il bosco

Sulla morte degli alberi

Anche gli alberi muoiono. Lo loro morte è sostanzialmente misteriosa. Ecologicamente è oltremodo significativa; è necessaria all’equilibrio della foresta, e non è la fine di tutto.
2010
Il bosco

4 specie arboree

Il ginepro, il pioppo nero, il frassino e l’ontano nero: un ritratto integrale.
2006
Il bosco

Rivista di Pro Natura - Le due facce del castagno

Si assiste a un proliferare di iniziative volte a ricuperare le selve castanili. Si guarda nostalgicamente al passato. Il sentimento di identità è proiettato sul castagno. Ci si dimentica che quest’albero ha significati ben diversi dal “solo” aver nutrito “i nostri vecchi”.
1996
Il bosco

Dendronatura - Dal bosco forestale al bosco naturale

Il primo articolo che ho scritto sulle dinamiche del bosco naturale, uscito in Italia. In Ticino non si volle che lo pubblichi! Ovviamente, visto che è stato scritto nel 1996 alcuni dati vanno aggiornati.

© 2020 Silvaforum

Sito web realizzato da meraviglioso.ch